CONMAR

Partecipazione a programma turistico-culturale

Comunicazione del Presidente Pinciaroli Serinaldi ai soci CONMAR e verifica delle eventuali disponibilità.

La nostra associazione è stata contattata per verificare la disponibilità a partecipare ad un programma di tipo turistico culturale che coinvolge una azienda agricola del territorio grossetano ed un tour operator che si occupa del mercato turistico internazionale.

Il programma che ci è stato proposto consta di una serie di appuntamenti che si svolgeranno da marzo 2017 a novembre 2017, per tre volte la settimana (lunedì, mercoledì e sabato) con una interruzione dal 10 luglio al 26 agosto.

L’orario di svolgimento è nel primo pomeriggio (dalle 14.00/14.30 alle 15.00/15.30).

Oltre all’ospitalità per il pranzo garantita dall’azienda stessa sarà a nostro carico la realizzazione di uno spettacolo della durata di un’ora circa con un minimo di sei cavalieri, sei vacche o sei puledri.

L’azienda fornirà le vacche e/o i puledri nonché le strutture recinti, tondino, incastrini etc.

Si tratta di una simulazione del lavoro del buttero quindi non un carosello, ma una serie di operazioni quali conduzione della mandria, sbrancamento, cattura a mano o con la lacciaia, simulazione di marchiatura, etc.

Sono circa 60/70 giornate per circa 50/100 persone a volta e quindi per un totale di 5/6 mila persone all’anno. La programmazione dovrebbe ripetersi per 4/5 anni.

Per ogni spettacolo il gruppo dei butteri riceverà un rimborso spese di 400,00 €. da suddividere tra i partecipanti.

Vista la continuità dell’impegno si richiede la disponibilità di un congruo numero di persone prima di dare conferma e sottoscrivere impegni formali.

I singoli partecipanti (organizzati in gruppi precostituiti o no) dovranno essere TUTTI iscritti al consorzio.

In caso di surplus di adesioni verrà data precedenza agli iscritti da più tempo.

Si richiede una conferma per posta elettronica dei singoli disponibili entro sabato 10/09/2016.

Successivamente sarà indetta una riunione tra i disponibili per maggiori spiegazioni e chiarimenti.

Cordiali saluti

Il presidente

Ennio Pinciaroli Serinaldi